Crossfit

Illustrazione di un atleta di Crossfit mentre sposta un copertone pesante di un trattore.

Il Crossfit è un programma per lo sviluppo della forza e del condizionamento metabolico.
Il fondatore del Crossfit, Greg Glassman, parla di questo programma dicendo che è stato creato per migliorare i 10 “domini” del fitness riconosciuti dalla comunità sportiva: resistenza respiratoria e cardiovascolare, agilità, coordinazione, velocità, potenza, flessibilità, forza, stamina (resistenza muscolare), equilibrio e precisione. Il Crossfit basa i propri allenamenti su movimenti di altri sport o discipline.

Le discipline principali da cui attinge sono:

  • Powerlifting;
  • Weightlifting;
  • Ginnastica;
  • Movimenti funzionali;
  • Corsa;

Alimentazione per il Crossfit

Citando quello che scrivono sul proprio sito la risposta a come alimentarsi per praticare Crossfit è la seguente : “Mangiate carne e verdura, noci e semi, un po’ di frutta, poco amido e niente zucchero. Mantenere l’assunzione a livelli tali da sostenere l’esercizio ma non il grasso corporeo.”

Viene inoltre specificato che l’alimentazione per il Crossfit è un concetto fondamentale. É impensabile sottoporsi ad allenamenti ad alta intensità senza prendersi cura di ciò che si inserisce nel proprio corpo.

La “prescrizione alimentare” del Crossfit è: dieta a zona e dieta Paleo.

In poche parole queste diete si concentrano sul consumo di cibi non trattati (ossia il meno lavorati possibile) e sull’eliminazione di cibi trasformati.

Idratazione per i Crossfitters

Cosa mangiare prima di allenarsi a Crossfit

Gli allenamenti o le competizioni di Crossfit prevedono più manches o wod (circuiti) all’interno dello stesso allenamento o della stessa competizione. Durante le competizioni, molto spesso gli esercizi da svolgere e le modalità restano segrete agli atleti fino a pochi minuti prima dell’inizio della gara. Questo rende particolarmente difficile gestire i pasti e l’integrazione. Diventa fondamentale gestire i tempi di assunzione dei pasti per non essere mai appesantiti. Durante le competizioni o prima di un allenamento si consiglia di consumare carboidrati per ricaricare le proprie scorte di energia. I tempi per consumare il pasto e avere il tempo di digerire sono dalle 2 alle 4 ore prima del momento della performance.

É di fondamentale importanza conoscere le risposte del proprio corpo: per certi atleti consumare un pasto “completo” anche 3 ore prima di una gara o allenamento risulta essere sconveniente, in quanto si sentono appesantiti. Altri atleti ancora, invece, risentono dell’effetto contrario: si sentono deboli perché non hanno mangiato abbastanza o perché non sono stati consumati i giusti alimenti. È quindi importante testare le risposte del proprio corpo e conoscere le migliori soluzioni. Lo stesso discorso può essere fatto per l’idratazione. Calibrare i tempi e le dosi di assunzione di liquidi può incidere enormemente sulle prestazioni.

Cosa mangiare prima di allenarsi a Crossfit

Se ci troviamo nell’arco di tempo che va dalle 2 alle 4 ore prima della performance sportiva, possiamo scegliere:

  • Cereali e latte;
  • Yoghurt e frutta;
  • Pasta con verdure o carne;
  • Pane e frutta fresca;

Arco di tempo da 1 a 2 ore prima:

  • Frullati;
  • Frutta fresca o frutta secca;
  • Succo di frutta;
  • Pane;
  • Barrette sportive;

Tra un workout e l’altro, invece possiamo scegliere tra:

  • Sport drinks;
  • Frutta;
  • Sport gels;
  • Frullati proteici;

Tra un allenamento e l’altro vengono generalmente consigliati cibi leggeri o liquidi, per non creare sovraccarichi allo stomaco o per non causare crampi allo stomaco durante la competizione.

Recupero post allenamento/gara

Il recupero dopo una gara o dopo un allenamento davvero intenso, diventa una questione da non sottovalutare. Come specificato dal sito stesso di Crossfit, è impensabile non curare la propria nutrizione: sarebbe come remare su una barca con un solo remo. Si farebbe molta fatica ad andare avanti. Nelle fasi che seguono subito dopo la performance sportiva o la gara, è fondamentale porre attenzione a carboidrati, proteine e liquidi. Immettere questi alimenti entro due ore dalla fine dell’attività fisica, aiuta il recupero.

Suggerimenti

Per quanto riguarda i liquidi vengono consigliati:

Per i cibi solidi viene consigliato:

  • Frutta e nocciole;
  • Panini con una base proteica (carne ad esempio) e verdura;
  • Yoghurt e frutti di bosco;
  • Salmone grigliato con patate dolci e insalata.
Autore

Fabio Arianti

Arianti Fabio è il fondatore di SportGang. Per oltre 20 anni ha praticato sport di diverso genere, arricchendo la propria esperienza direttamente sul campo. Libri, webinar, corsi e workshop hanno contribuito a completare la sua conoscenza nell’ambito sportivo.

SportGang
Logo