Come rimettersi in forma

Durante l’anno (specialmente con l’avvicinarsi della stagione primaverile/estiva) molti si pongono la domanda che assilla milioni di persone: come rimettersi in forma?

Avere una buona forma fisica non significa solamente appagare il nostro ego davanti allo specchio. Essere in forma significa contribuire a uno stato di benessere generale, aiutandoci a controllare lo stress, il peso e riducendo il rischio di determinate malattie croniche (alcuni tipi di cancro, malattie vascolari, diabete mellito tipo 2).
Formule magiche su “come rimettersi in forma in poco tempo” sfortunatamente non esistono. Nello sport (come spesso nella vita) nessuno ti regala niente, quello che ottieni deriva da sacrifici e duro lavoro.
Vediamo ora una lista di consigli che sicuramente ti aiuteranno a raggiungere lo scopo che ti ha spinto a immergerti in questa ricerca.

1. No formula fai da te

É il momento di abbandonare il “cattivo” e vecchio metodo del fai da te. Troppe volte si sentono storie di questo tipo “Si da un paio di settimane ho eliminato i carboidrati la sera” oppure “ Ho deciso di mangiare più proteine”.
Questo tipologie di scelta a sensazione o per sentito dire non giovano alla tua salute. Quali competenze in materia hai per decidere la tua dieta e bilanciare tutti i macronutrienti?

Non esistono diete universali che funzionano per tutti!

“Ho sentito un mio amico che si è fatto fare la dieta e …”. Ogni persona ha le proprie caratteristiche e i propri bisogni. Quando ci si affida a un professionista per avere una dieta, quest’ultimo esegue dei test: analisi del sangue, controllo del peso, controllo dell’idratazione, controllo della percentuale di massa grassa per citarne alcune.
Una volta eseguiti questi test, utilizza le proprie conoscenze per fornire un qualcosa che si sposi con i risultati ottenuti da questi test.
La dieta viene pensata su misura della persona che la richiede o almeno dovrebbe essere così.

2. Fare sport

Ormai lo cantano anche i muri di casa: fare sport aiuta a raggiungere un buon livello di salute e di benessere.
Le formule di attrezzi prodigiosi che vi promettono risultati incredibili utilizzandoli dal divano di casa, a oggi, sono fantascienza.

“Rimettersi in forma in 3 minuti comodamente dal divano di casa”: cambia canale se stai guardando la tv e vedi una pubblicità simile.

A oggi esistono centinaia di sport praticabili e non ci resta che scegliere quello che più ci piace. Corsa, nuoto, paddle, arti marziali, tennis, calcio, crossfit, sala pesi, ciclismo, arrampicata e chi più ne ha più ne metta!

Non soffermiamoci allo sport che pratichiamo da quando siamo bambini: apriamoci a nuove esperienze, sperimentiamo altri sport.Capiamo cosa più ci piace e più ci diverte.

Lo sport non deve essere una seccatura solo per rimettersi in forma, deve essere un momento di scoperta personale, di sfida e di cultura.
Poche cose possono insegnarci in modo genuino come fa lo sport.

3. Riposare

Non è un segreto: riposare bene è un elemento cardine per mantenersi in forma. Dormire poco o male può avere seri effetti sulla nostra salute, tra cui: indebolimento delle difese immunitarie, stanchezza, alterazione del metabolismo, difficoltà nel controllare l’appetito e sbalzi di umore.

La fascia di sonno consigliato si aggira attorno alle 8 ore. Dormire un numero simile di ore ci garantirà un equilibrio migliore tra corpo e mente.

E se dovessi avere problemi d’insonnia? Molti studi dimostrano che praticando un minimo di attività fisica si avranno benefici sulla qualità del sonno.
Come abbiamo detto, lo sport abbassa i livelli di stress e provoca stanchezza.

4. Progressioni

Quando si prende la decisione di rimettersi in forma, è fondamentale partire a step e non “premere” fin da subito sull’acceleratore.

L’errore che spesso si fa quando si comincia a fare sport è di voler “strafare” e saltare tutti gli step necessari al condizionamento del nostro corpo per l’attività fisica.

Quando siamo inattivi da un lungo periodo, dobbiamo concedere il giusto tempo al nostro organismo per riattivarsi e per adattarsi all’attività fisica che abbiamo scelto.
Qui troverete una guida su come prevenire un infortunio sportivo, dove troverete in dettaglio cosa fare e cosa non fare.
Come ultimo punto, assicuratevi che la vostra integrazione (sempre che ne abbiate bisogno) sia sufficiente all’attività fisica che state svolgendo.

      SportGang
      Logo